mercoledì 30 settembre 2009

COS'E' L'IPNOSI?



L’Ipnosi 

L'Ipnosi si può definire come “un particolare e alterato stato di coscienza attraverso il quale l’ipnotista può comunicare direttamente col sub-conscio di una persona, evitando il filtro della mente conscia, al fine di trasmettere una suggestione”.

Analizzando…

Particolare stato di coscienza, in quanto in stato ipnotico non si dorme, non si sogna, ma si è in un particolare stato alterato di coscienza, concetto non univoco ma soggettivo e differente per ogni individuo. 

Il soggetto ipnotizzato sente l’ipnotista e sente anche altre cose, pensa, elabora: se uscito dall’ipnosi non ricorda, allora siamo in presenza di un’amnesia post-ipnotica.

Attraverso l’ipnosi l’operatore comunica direttamente al sub-conscio. La mente conscia agisce da filtro per tutti i nostri pensieri e tutte le nostre attività, pertanto per cambiare un pensiero, un comportamento, una modalità, bisogna poter aggirare il filtro della mente conscia al fine di trasmettere il nuovo comportamento, la nuova modalità, affinché la mente, in presenza di più scelte, di più possibilità, possa scegliere in completa autonomia la migliore, la più pratica, la più “ecologica”.

martedì 29 settembre 2009

COS'E' LA P.N.L. - PROGRAMMAZIONE NEUROLINGUISTICA



La Programmazione Neuro Linguistica o P.N.L. è una neuroscienza creata negli anni ’70 da Richard Bandler e JohnGrinder, un linguista ed un programmatore, che hanno osservato, studiato e codificato le tecniche utilizzate da grandi psicologi, psichiatri ed ipnoterapeuti del loro tempo, tra i quali Milton EricksonFritzPerls e Virginia Satir, tre luminari nel loro campo.

Il loro studio li ha portati a sviluppare una serie di tecniche che permettono la codifica delle modalità di pensiero dell’individuo, dell’elaborazione dello stesso, delle modalità di rappresentazione della realtà in quanto mai oggettiva ma sempre soggettiva.

La MAPPA non è il TERRITORIO, ripete la PNL allo scopo di fare comprendere che attraverso i 5 sensi, mediando ed effettuando una prima elaborazione attraverso i tre canali sensoriali, visivo (la vista), auditivo (l’udito) e cenestesico (l’olfatto, il gusto, il tatto, le sensazioni), ogni individuo si crea una sua personale rappresentazione (mappa) della realtà (territorio) che differisce da ogni altro individuo.

sabato 26 settembre 2009

LO STRESS… UN AMICO O UN NEMICO?




Che stress!
Dice il medico: “Lei è stressato!” 
Aah!
Dice il tuo collega: “Tu sei stressato, mettiti in ferie!”
Aah!
Dice tua/o moglie/marito: “Non mi stressare!”
Aah!
Dice il tuo amico: “Sono stressatissimo!”
Aah!

Ma si può sapere che demonio è questo stress?

Lo stress è un meccanismo predefinito, sensato e necessario che la natura ha predisposto in noi per il nostro livello evolutivo.

Lo stress, unito all’intelligenza ed alla consapevolezza, ha permesso all’uomo di diventare la specie dominante sulla terra.

Lo stress ci permette di reagire prontamente ad una aggressione, ad un pericolo, ad un evento inaspettato.