martedì 6 dicembre 2011

ENNEAGRAMMA

G.I. Gurdjieff
Con ENNEAGRAMMA si intende un particolare simbolo costituito da un cerchio e da nove punti di riferimento collegati tra loro in un determinato ordine.

Si ritiene abbia origini antichissime e che sia stato rielaborato ed utilizzato dai maestri Sufi come strumento per l’interpretazione delle leggi dell’universo.

In epoca moderna la sua riscoperta è dovuta al filosofo, scrittore e mistico Georges Ivanovic Gurdjieff (1872-1949), il quale, venuto a conoscenza dello strumento, negli anni ’20 lo insegnò  ad un numero ristretto di discepoli.

Il suo utilizzo quale tecnica psicologica per la classificazione delle personalità risale agli anni ’60 ad opera del boliviano Oscar Ichazo (1931) e del cileno Claudio Naranjo (1932).

sabato 26 novembre 2011

L’ENNEAGRAMMA – L’Enneatipo 1



Il Giudice – Il Perfezionista – Il Riformatore

L’Enneatipo 1 è un soggetto saldo, sicuro di sé, onesto e sincero.

La sua caratteristica peculiare è quella di essere critico sempre e comunque verso sé stesso e verso gli altri, puntiglioso ed insofferente verso ogni tipo di imperfezione.

Il suo sogno è quello di un mondo pieno di onestà, verità, giustizia, moralità e, a volte, perfezione, al quale vuole assolutamente contribuire cominciando da sé stesso. La sua visione in tal senso è quasi sempre chiara al punto da indicare continuamente agli altri la strada che dovrebbero intraprendere, soffrendo in conseguenza al non adeguamento dell’altrui condotta.

L’Enneatipo 1 tende a pensare di essere sempre dalla parte della ragione cercando di convincere il prossimo delle sue stesse convinzioni.

domenica 13 novembre 2011

L'ENNEAGRAMMA - L'Enneatipo 2



L’Altruista – L’Amico – Il Premuroso – Il Protettore 

L’Enneatipo 2 è un altruista, un benefattore, uno che si da molto o completamente agli altri.

E’ sempre pronto a riconoscere i bisogni degli altri piuttosto che i propri, talvolta sollevandoli da ogni incombenza e diventando, perciò, indispensabile.

Attraverso ciò vuole ottenere amore del quale ha bisogno più di ogni cosa, vuole sentirsi amato e perciò è pronto a dedicarsi agli altri con spirito di sacrificio e dedizione assoluta.

L’Enneatipo 2 appare sempre di buon umore, socialmente inserito, sempre aperto e solare, espansivo e pronto a dare consigli a tutti.

La sua smania di sentirsi amato lo porta a cercare di compiacere il prossimo, arrivando talvolta a modificare la propria personalità per adattarla sulla persona che pensa possa dargli amore o affetto.

domenica 23 ottobre 2011

THE RECONNECTION

reconnection & reconnective healing bologna

La Reconnective Healing è una forma di terapia presente per la prima volta sul pianeta. 

Ci riconnette con la pienezza dell’universo e ci riconnette alla completezza del nostro essere e di chi siamo. 

Riesce a riconnetterci all’universo ed alla nostra vera essenza, non solo attraverso un complesso di frequenze terapeutiche, ma possibilmente ed interamente per mezzo una banda di frequenze totalmente nuova. 

La veridicità della sua esistenza è dimostrata chiaramente sia nella realtà pratica che in laboratori scientifici.

La Reconnection è il processo generico per mezzo del quale si viene riconnessi all’universo, che permette alla Reconnective Healing di verificarsi. Queste guarigioni e le frequenze evolutive sono portate da una nuova larghezza di banda per mezzo di uno spettro di luce ed informazioni. Ed è proprio attraverso la Reconnection che siamo in grado di interagire con questi nuovi livelli di luce ed informazioni, ed è attraverso questi nuovi livelli di luce ed informazioni che riusciamo a riconnetterci. 

sabato 22 ottobre 2011

L'ENNEAGRAMMA - L'Enneatipo 3


Il Manager - Il Realizzatore

L’Enneatipo 3 è un tipo giovanile, ottimista, spesso attraente e magnetico.
Si caratterizza nell’essere iperproduttivo, ama primeggiare, vuole raggiungere traguardi di successo.

La cosa più importante per lui è fare, realizzare, agire, portare a termine i compiti che se stesso o gli altri gli affidano, ottenere il successo. Infatti egli si sente realizzato solo attraverso il successo, si identifica con i successi che ottiene.

E’ stimolato dalla competizione, che è fondamentale nella sua vita, ed i suoi successi devono essere riconosciuti ed apprezzati dagli altri.
La sua parola chiave è “efficienza”: tutto ciò che l’Enneatipo 3 fa è improntato ad essa ed il nemico da combattere è l’insuccesso. La cosa più importante è “essere la persona che conta, il migliore”.


venerdì 7 ottobre 2011

L'ENNEAGRAMMA - L'Enneatipo 4


Il Romantico – Il Tragico - Il Creativo 

L’Enneatipo 4 è un individuo sensibile, emotivo, con temperamento artistico ed estroso.

Tende all’anticonformismo, all’edonismo ed alla ricerca dell’armonia. Si sente sempre un po’, se non completamente, diverso dagli altri, con un senso latente di concomitante piacere e di invidia.

Talvolta può succedere che cerchi di mostrarsi superiore agli altri per nascondere un forte senso di inferiorità.

L’Enneatipo 4 è sostanzialmente un sognatore che tende a rimpiangere il passato e le cose belle o le persone che ha perduto, immaginandosi un futuro migliore. La sua dualità si estrinseca tra un continuo altalenarsi tra la tendenza tragica e quella romantica.

martedì 20 settembre 2011

I 7 BISOGNI DELL'UOMO

Quali sono i 7 bisogni dell'uomo e perché è così importante conoscerli?
 
La risposta è semplice: al di là della mera curiosità che talvolta può solleticare ogni essere umano, il conoscere (o sarebbe meglio dire riconoscere), comprendere ed accettare i 7 bisogni dell'essere umano può diventare un importante strumento da utilizzare per la propria evoluzione personale.
 
Chiaramente il medesimo strumento può essere utilizzato anche per comprendere meglio gli altri, con tutto ciò che ne consegue dal possedere uno strumento ad alto potenziale.
 
Compila il form sottostante e ricevi immediatamente sulla tua casella e-mail questo e-book gratuito. 

Buona lettura, buona salute e buona vita a te!


 Un fantastico omaggio per te, l'E-book

I 7 BISOGNI DELL'UOMO

inserisci i tuoi dati qui sotto per riceverlo immediatamente

New Graphic

mercoledì 14 settembre 2011

IL LAVAGGIO ENERGETICO EMOZIONALE

Il Lavaggio Energetico Emozionale (L.E.E.) è una speciale metodologia ideata, applicata ed insegnata dal Dott. Nader Butto, medico cardiochirurgo israeliano, creatore del metodo terapeutico che porta il suo nome.

Lo scopo del Lavaggio Energetico è quello di aiutare la persona trattata a liberarsi dei blocchi energetici direttamente alla radice, quindi non si limita a liberare i chakra e i meridiani energetici bloccati, ma fa in modo di sbloccare il contenuto emozionale che ha provocato il blocco energetico stesso.

Nel fare ciò avviene un rinnovamento del flusso energetico tra i due poli dell’individuo, rinnovando in tale modo lo stato di vitalità lungo tutto il corpo ed in tutti gli organi.

venerdì 9 settembre 2011

L'ENNEAGRAMMA - L'Enneatipo 5


L’Osservatore - Il Ricercatore – L’Eremita

E’ un individuo dal carattere amabile, cortese, tranquillo, calmo.

Ha una grande forza interiore che utilizza per difendersi e, se costretto, per combattere.

L’Enneatipo 5 ha una grande sete di sapere, ed è sempre intento ad osservare, analizzare, studiare ciò che lo circonda per farne esperienza.

Nella sua continua ricerca spesso tende a chiudersi in se stesso, perdendo così la capacità di interagire col prossimo ma soprattutto di avere relazioni profonde, specie in campo emotivo o sentimentale.

sabato 27 agosto 2011

L'ENNEAGRAMMA - L'Enneatipo 6


Lo Scettico – Il Leale – Il Tradizionalista
 

L’Enneatipo 6 è un individuo leale e sincero ma eternamente timoroso e indeciso.

E’ rispettoso delle regole e delle tradizioni che utilizza come forti punti di riferimento.

E’ tendenzialmente un pessimista e non si fida degli altri, soprattutto degli sconosciuti, è diffidente e sospettoso.

Quando sposa una linea, un’idea, una figura di riferimento, un capo, un partner né diventa fedele servitore acritico con tendenza al fanatismo.


mercoledì 17 agosto 2011

L'ENNEAGRAMMA - L'Enneatipo 7


L’Artista – L’Epicureo – L’Entusiasta


L'Enneatipo 7 è un individuo entusiasta, allegro, divertente, giocherellone a cui piace divertirsi e fare divertire.

Sembra vivere e nutrirsi di nuove emozioni, è portato a godere la vita spensieratamente.

È spesso al centro dell’attenzione, un vero animatore simpatico e coinvolgente, che utilizza come meccanismo di difesa la razionalizzazione e che ha modalità espressiva di tipo iperlogico.

Gli piace coinvolgersi in tante cose nuove e diverse, salvo accorgersi che richiedono troppo impegno o difficoltà: in tal caso se ne allontana velocemente. 

sabato 6 agosto 2011

L’ENNEAGRAMMA – L’Enneatipo 8


Il Boss – Il Leader Costruttivo – L’Eroe Magnanimo




L'Enneatipo 8 è un individuo portato a controllare gli altri e se stesso, ritiene di essere sempre (o quasi) nel giusto e sente una continua spinta interiore a dimostrare di essere sempre meglio degli altri.

E’ un combattente nato, rifugge la codardia ed è dotato di grande forza.

Ha un profondo senso di giustizia e verità, non sopporta le ingiustizie e l’ipocrisia.

Si sente più forte degli altri che tende a controllare anche in campo affettivo e familiare e soffre in posizioni subalterne se non sottoposto a leaders carismatici.

Spesso non esita a schierarsi coi più deboli che subiscono ingiustizie senza riflettere sulle conseguenza che comunque non lo spaventano.

venerdì 29 luglio 2011

L'ENNEAGRAMMA - L'Enneatipo 9


Il Diplomatico – Il Mediatore – L’Armonizzatore – L’Accomodante


L'Enneatipo 9 è sostanzialmente un individuo di pace, calmo, diplomatico, passivo.

E’ una persona che rifugge il conflitto, la lotta, l’aggressività, che ama l’armonia e vorrebbe che tutti intorno a lui fossero così.

E’ sempre attento a conservare la propria tranquillità ed a cercare di mantenere la pace tra chi lo circonda.

E’ particolarmente accomodante e non prende quasi mai una posizione di netto contrasto con l’interlocutore, anche se la sua idea è opposta e per questo, talvolta, può risultare ambiguo o falso.

L'Enneatipo 9 durante l’infanzia si è sentito spesso ignorato, trascurato o rifiutato quando esprimeva le suo opinioni ed ha vissuto i conflitti familiari convincendosi di “non essere lì”, dimenticandosi quasi di sé.

sabato 16 aprile 2011

IL POTERE del DISCORSO INTERIORE – 2^ Parte



E’ il momento di passare all’azione.

E’ il momento di cominciare ad apprendere come guidare il proprio Discorso Interiore, iniziando da quello della sera che sia in grado di condizionare lo stato d’animo del mattino.

Lo stato d’animo del mattino influisce sul Discorso Interiore del mattino ed esso, conseguentemente, su tutto il resto della giornata.
Per cominciare devi comprendere che non puoi sperare di aiutarti, di fare nulla per te stesso se prima non impari ad accertarti ed a volerti realmente bene.


Da stasera in poi, tutte le sere prima di andare a dormire, mettiti davanti allo specchio, poi abbracciati forte, guardati negli occhi e ripeti più volte la seguente frase:
“Io mi amo e mi accetto completamente e profondamente così come sono!”

giovedì 7 aprile 2011

IL POTERE DEL DISCORSO INTERIORE – 1^ Parte


Ti è mai successo di svegliarti al mattino già stanco,  completamente senza voglia di alzarti, ossessionato  dal pensiero di una nuova giornata stressante, impegnativa, piena di problemi da risolvere, in un ambiente di lavoro ostile e poco gratificante?

Forse sì e forse no.

Forse ti succede spesso, ma se ti fermi ad analizzare la tua giornata, alla fine  ti rendi conto di averla superata più o meno indenne.

Però forse ti succede anche che arrivato a casa la sera non vedi l’ora di buttarti nel letto a dormire per cancellare la giornata appena trascorsa.

Se ti succede questo è perché molto probabilmente non ti rendi conto del tuo discorso interiore e di ciò che esso comporta.

giovedì 17 marzo 2011

LA COMUNICAZIONE


E’ impossibile non comunicare.

Gli esseri umani, per la loro stessa caratterizzazione quali animali sociali al più alto stadio evolutivo, portano in sé la necessità inconscia della comunicazione.

La comunicazione non è semplicemente una trasmissione di informazioni tra individui ma una necessità profonda legata alla condivisione, al senso di appartenenza, agli stati emozionali, al rapporto tra i singoli e nei più ampi rapporti sociali.

Comunicare è altresì legato alla necessità degli esseri umani di scambiarsi informazioni per necessità e finalità che sfuggono alla parte razionale e conscia della nostra mente.

Comunicare è infine creare e sviluppare un canale di trasmissione delle informazioni interno a noi stessi tra la nostra parte spirituale e inconscia e la parte logica e razionale.

lunedì 14 febbraio 2011

VITALITA' E BENESSERE

Il corpo umano è una macchina fantastica progettata sia per guarirsi da ogni tipo di patologia e sia per contrastare ogni tipo di aggressione esterna da parte di agenti patogeni.

Condizione essenziale affinché ciò possa avvenire è che il livello di vitalità sia elevato.

Il livello di vitalità è fondamentale per garantire lo stato di benessere generale dell’individuo.

Per vitalità noi intendiamo la quantità e la qualità di energia vitale presente nell’organismo, mediante un complesso meccanismo di equilibrio tra l'energia assunta e quella persa con le normali attività umane.

Vi sono diversi modi per mantenere un buon livello di vitalità, ma oggi ci concentreremo su uno di questi, forse il più semplice per pervenire ad una buona risposta bioenergetica in grado di dare buoni frutti nel breve periodo: l’utilizzo di alcuni alimenti.