sabato 20 dicembre 2014

MERIDIANI ENERGETICI - Il Meridiano della Cistifellea

L'immagine è tratta dal libro "Il Settimo
Senso" di Nader Butto - Ed. Mediterrane
e
FUNZIONE

Il Meridiano della Cistifellea è associato al Meridiano del Fegato.

È di polarità positiva e la direzione del suo flusso è discendente: parte dall’angolo esterno dell’occhio, passa davanti all’orecchio, sulla parte temporale della testa, dietro all'orecchio, dalla parte laterale del collo, tra clavicola e spalla, a lato del torace, nella parte esterna della gamba per finire all’esterno del quarto dito del piede.

La funzione della cistifellea è quella di incamerare la bile per liberarla secondo necessità per favorire la completa digestione del cibo.
La funzione del Meridiano della Cistifellea controlla la distribuzione degli elementi nutritivi, la quantità e la qualità degli enzimi digestivi.


sabato 15 novembre 2014

MERIDIANI ENERGETICI - Il Meridiano del Rene

L'immagine è tratta dal libro "Il Settimo
Senso" di Nader Butto - Ed. Mediterrane
e
FUNZIONE

Il Meridiano del Rene è connesso al Meridiano della Vescica Urinaria, è di polarità positiva con direzione di flusso centripeta ascendente.

Parte nell’incavo del piede, risale lungo la parte interna della gamba, continua sull’addome vicino all’ombelico, e termina sul torace nella piccola depressione tra la prima costola e la clavicola.

La funzione principale del rene è quella di purificare il sangue dalle sostanze tossiche, formando così l’urina. Dal punto di vista energetico rene e surrene regolano la somministrazione energetica di molti organi anche attraverso la somministrazione di diversi componenti metabolici ormonali.

E’ così che la coppia di meridiani Rene/Vescica Urinaria controlla la somministrazione di energia vitale al corpo fisico.


sabato 1 novembre 2014

MERIDIANI ENERGETICI - Il Meridiano della Vescica Urinaria

L'immagine è tratta dal libro "Il Settimo
Senso" di Nader Butto - Ed. Mediterrane
e

FUNZIONE

Il Meridiano della Vescica Urinaria è complementare al Meridiano del Rene è di polarità negativa con direzione di flusso centrifuga.

Il suo percorso comincia nell’angolo interno dell’orbita dell’occhio vicino al naso, passa dalla fronte, percorre le volta cranica, scende lungo il collo, passa a lato della colonna vertebrale, attraversa il gluteo, passa nella parte posteriore della gamba, posteriormente al malleolo e termina all’esterno del quinto dito del piede.

Questo meridiano è in relazione con il sistema nervoso autonomo attraverso l’ipofisi che è il centro di controllo di tutto il sistema ormonale.

La sua funzione è il controllo ed il nutrimento del sistema riproduttivo e del sistema urinario.

sabato 13 settembre 2014

MERIDIANI ENERGETICI - Il Meridiano dell'Intestino Tenue

L'immagine è tratta dal libro "Il Settimo
Senso" di Nader Butto - Ed. Mediterrane
e
FUNZIONE

Il Meridiano dell’Intestino tenue è associato al Meridiano del Cuore.

È di polarità negativa e la direzione del suo flusso è centripeta: parte dal lato esterno dorsale del dito mignolo, passa nella parte posteriore del braccio e della spalla, a lato del collo, sulla guancia e termina davanti all’orecchio.

La sua funzione principale è quella di regolare e favorire l’assorbimento e la conversione del cibo in forma idonea ed utilizzabile dal corpo.

DISFUNZIONE

La disfunzione del meridiano dell’Intestino Tenue avviene quando si è in presenza di una difficoltà nel percepire per tempo certe situazioni per sfruttarle a proprio vantaggio, quando si ha la sensazione di aver perso importanti opportunità o quando ci si domanda di continuo cosa è giusto e cosa è sbagliato, senza arrivare ad una soluzione accettabile.

La disfunzione si manifesta quando il terzo centro del plesso solare è bloccato.

L’intestino tenue è un organo “forte”, ovvero è sempre ben nutrito energeticamente, pertanto non viene colpito da malattie dovute alla mancanza energetica, come il cancro, ma piuttosto da malattie provocate da un eccesso di energia, come allergie, diarrea cronica da eccessiva contrazione, o ulcerazioni della mucosa intestinale, come il Morbo di Chron.

A livello mentale spesso la disfunzione di questo meridiano si manifesta come mancanza di fiducia nelle proprie decisioni, preoccupazione, ansietà, con tendenza ad una paura latente nell’esporsi, per paura di essere prevaricati.

Fisicamente, la disfunzione dell’Intestino Tenue si manifesta con una serie di problematiche come, ad esempio, abbassamento delle difese immunitarie, anemia, stitichezza o diarrea, flaccidità muscolari, sensazione di freddo nella zona addominale, pesantezza alle gambe, magrezza, tensione alla nuca con conseguente cefalea, acufeni, dismenorrea.

Nei bambini si manifesta spesso come cattivo assorbimento del cibo.