sabato 1 novembre 2014

MERIDIANI ENERGETICI - Il Meridiano della Vescica Urinaria

L'immagine è tratta dal libro "Il Settimo
Senso" di Nader Butto - Ed. Mediterrane
e

FUNZIONE

Il Meridiano della Vescica Urinaria è complementare al Meridiano del Rene è di polarità negativa con direzione di flusso centrifuga.

Il suo percorso comincia nell’angolo interno dell’orbita dell’occhio vicino al naso, passa dalla fronte, percorre le volta cranica, scende lungo il collo, passa a lato della colonna vertebrale, attraversa il gluteo, passa nella parte posteriore della gamba, posteriormente al malleolo e termina all’esterno del quinto dito del piede.

Questo meridiano è in relazione con il sistema nervoso autonomo attraverso l’ipofisi che è il centro di controllo di tutto il sistema ormonale.

La sua funzione è il controllo ed il nutrimento del sistema riproduttivo e del sistema urinario.


DISFUNZIONE

La disfunzione del Meridiano della Vescica Urinaria e causata da un conflitto di tipo sessuale o riproduttivo, in presenza di un blocco del secondo chakra, o da un conflitto di tipo territoriale, in presenza di un blocco al primo chakra, infatti era attraverso l’urina che il primate uomo marcava il suo territorio.

Dal punto di vista mentale, la persona può sentire uno stato di persistente stanchezza, si irrita per delle inezie, reagisce sovente in maniera esagerata, spesso sente ansietà e paura che gli provocano sudorazioni fredde, instabilità emotiva con tendenze nevrotiche.

La particolarità di questo meridiano è quella di percorrere longitudinalmente tutto il corpo, pertanto la sua disfunzione può essere causata da un blocco regionalizzato in ognuno dei primi sei settori, ed in base alla sua posizione può manifestare un diverso tipo di attribuzione al conflitto causante.
A titolo di esempio, se il blocco viene individuato nella schiena all’altezza del settore toracico, possiamo ricercare il conflitto nella sfera familiare o affettiva.

Infatti, dal punto di vista fisico spesso la disfunzione del Meridiano della Vescica Urinaria si manifesta con dolore alla schiena, sciatalgia, contrazione e dolore al centro del polpaccio, necessità di frequenti minzioni con poca urina per ridotta elasticità della vescica, bruciori durante la minzione, congestione nasale, ipersensibilità al freddo, fastidi alla base del naso, dolore al collo dell’utero e sindrome pre-mestruale  per le donne o ipertrofia della prostata o difficoltà nell’erezione per gli uomini. 

Nessun commento:

Posta un commento