Meditazioni

BENVENUTI AMICHE E AMICI RISVEGLIANDI

Su questa pagina potete trovare i pro-memoria delle meditazioni che avete imparato ad eseguire.

_____________________________________________________ _

GINNASTICA ENERGETICA

1) Mettersi in piedi, chiudere gli occhi e passare in scansione il corpo per sentire se ci sono tensioni, porre l'attenzione sulle tensioni e permettere l'assestamento del corpo con le oscillazioni

2) Concentrarsi sul flusso ascendente del meridiano anteriore durante l'inspirazione

3) Concentrarsi sul flusso discendente del meridiano posteriore durante l'espirazione

4) Concentrarsi su tutti e due i flussi

5) Osservare l'energia ascendente che zampilla, osservare l'energia discendente che zampilla

6) Immaginare i canali che giorno dopo giorno si allargano e si liberano sempre più

7) Unire la lingua al palato e poi unire gli zampilli, creare l'involucro a forma sferica e stabilizzarne la forma

8) Concentrarsi sul plesso solare immaginando una sfera di luce dorata

9) Concentrarsi sul palmo delle mani fino a che si sente una sensazione particolare (formicolio, pressione, tinnito, pulsazione ecc.)

10) Fare risalire la sensazione lungo le braccia

11) Fare la stessa cosa con i piedi

12) Fare risalire la sensazione lungo le gambe

13) Espirare facendo espandere l'energia dal plesso solare fino alla superficie corporea

14) Espirando immaginare di gonfiare la pelle e farla espandere fino all'involucro esterno

15) Rimanere così a piacimento o chiedere al sub-coscio di spingerti all'indietro

_____________________________________________________ _


TECNICA ANTI VAMPIRO
attivazione rapida GE

Le "lancette" sono solo la chiave di attivazione rapida della G.E. Ginnastica Energetica.

Per attivare rapidamente il tutto devi già essere pratico con la G.E.

Quando si è in presenza di un Vampiro Energetico: 

1) Fare un bel respiro profondo e cercare di rilassarsi il più possibile.
2) Immaginare di avere un raggio luminoso in corrispondenza del plesso solare che si estende in avanti di circa 1 metro e mezzo.
3) Immaginare che ce ne sia anche uno posteriormente nello stesso punto.
4) Fare una profonda inspirazione
5) Espirando, immaginare che il raggio anteriore si orienti verso l'alto e contemporaneamente il raggio posteriore si orienti verso il basso.

Questa procedura attiva immediatamente il tuo involucro energetico. 

6) Osservare con la mente il proprio involucro energetico, poi decidere di estendere una parte di esso verso il vampiro fino ad avvolgerlo
7) Continuare ad immaginare tutto questo fino a quando il vampiro cambia la sua modalità, si placa e smette di vampirizzare.



_____________________________________________________ _


Meditazione della Luce Rosa

1)  Mettersi seduti comodi con la schiena diritta, chiudere gli occhi e passare in scansione il corpo per sentire se ci sono tensioni o fastidi, porre l'attenzione per un attimo sulle tensioni e sui fastidi e poi passare oltre

2)  Concentrarsi sulle piante dei piedi ed immaginare delle radici che sprofondano nella terra. La Madre Terra avvolge amorevolmente le radici e le carica con una energia di colore rosso brillante. L’energia risale lungo le radici fino ai piedi.

3)  I piedi vengono inondati di energia rossa che risale lungo le ossa delle gambe, nel bacino, sale lungo la colonna vertebrale e si concentra nelle reni e nelle ghiandole surrenali che si colorano come delle lampadine di una brillante luce rossa.

4)  L’energia continua a salire lungo la colonna vertebrale, entra nel torace e comincia a dilagare nel Cuore che si colora di luce rossa.

5)  Portare l’attenzione a circa 15/20 cm sopra la testa, immaginare una Sfera di Luce bianco avorio brillante pulsante. Chiedere mentalmente all’energia di entrare dolcemente dentro alla testa. L’energia entra nella testa e spinge via tutte le ombre, le energie opache o scure. Dopo aver riempito la testa, la luce scende nel col, poi nel torace ed infine dilaga nel cuore dove si mischia alla luce rossa e forma una brillante Luce Rosa potente e amorevole. SI sta manifestando nel Cuore la frequenza dell’Amore Incondizionato.

6)  La Luce Rosa fuoriesce dal cuore e dilaga in tutto il corpo riempiendolo di questa energia amorevole. La luce fuoriesce e colora tutta la pelle.

7)  La luce dilaga all’esterno prendendo la forma del nostro Involucro Energetico o Aura.

8)  Quando abbiamo stabilizzato la forma dell’involucro Energetico andiamo a riprendere quei piccoli fastidi e quelle tensioni individuate all’inizio e le espelliamo dal nostro involucro. Ora niente che noi NON vogliamo può più rimanere e niente che noi NON vogliamo può più entrare.

Ora possiamo mettere in atto una delle 2 modalità:

A.    Mandare Luce Rosa a chi ne ha bisogno;
B.    Recidere tutti i legami eterici malsani.


MODALITÀ A. Mandare Luce Rosa a chi ne ha bisogno

1)  Individuare la persona alla quale mandare la Luce Rosa ed assicurarsi che sia fuori dall’involucro energetico.
2)  Far partire un raggio di Luce Rosa dal proprio cuore ed indirizzarlo verso il cuore della persona
3)  Osservare la persona che si colora completamente di Rosa
4)  Affievolire il raggio progressivamente fino a disattivarlo.

MODALITÀ B. Recidere tutti i legami eterici malsani

1)  Passare in scansione il proprio corpo fino ad individuare eventuali legami eterici malsani. La percezione può avvenire nei seguenti modi:
·     Visivamente, avendo una visualizzazione del legame;
·     Auditivamente, sentendo una voce, una comunicazione che dice dov’è il legame;
·     Cenestesicamente, avendo delle sensazioni corporee nel punto dove è presente il legame, tipo un dolore, una fitta, un fastidio, un prurito, un fremito, una pulsazione, calore, freddo ecc.
2)  Una volta individuato il legame, seguirlo fino a che dall’altro capo ci conduce ad una persona.
3)  Tornare al punto di contatto sul proprio corpo e chiedere alla Luce Rosa di bruciare il punto di collegamento. Osservare il legame che brucia come una miccia e seguirlo fino a che giunge all’altra persona.
4)  Osservare l’altra persona che si illumina di rosa.
5)  Tornare alla propria consapevolezza.


_____________________________________________________ _


Tecnica del Cilindro

Si utilizza per creare un nuovo percorso neuronale.
Serve per affrontare specifici compiti o attività.

1) Individuare lo specifico evento che si deve affrontare
2) Effettuare tre respiri profondi trattenendo il respiro un paio di secondi tra inspirazione ed espirazione
3) Cominciare a proiettare un film mentale dell’evento su uno schermo immaginario posto davanti a sé. Il film deve essere sonoro ed illuminato.
4) Individuare il primo momento che si ritiene importante nell’evento (ad esempio, l’ingresso nella struttura, l’ingresso in una sala, quando ci si siede davanti ad una commissione d’esame ecc.)
5) Vivere quel momento con tranquillità e rilassatezza (o comunque con sensazioni positive) aumentando la luce se necessario, arricchendo con colori vividi e con voci e suoni positivi.
6) Quando si è soddisfatti del risultato, cristallizzare la scena in una diapositiva e poi spostarla alla propria sinistra
7) Fare scorrere liberamente il film fino a quando si giunge all’incirca a metà dell’evento
8) Vivere quel momento con tranquillità e rilassatezza (o comunque con sensazioni positive) aumentando la luce se necessario, arricchendo con colori vividi e con voci e suoni positivi.
9) Quando si è soddisfatti del risultato, cristallizzare la scena in una diapositiva e poi spostarla più in alto davanti a sé
10) Fare scorrere liberamente il film fino a quando si giunge alla fine dell’evento (quando termina l’esame, quando si conosce il risultato positivo, quando si torna a casa ecc.)
11) Vivere quel momento con tranquillità e rilassatezza (o comunque con sensazioni positive) aumentando la luce se necessario, arricchendo con colori vividi e con voci e suoni positivi (sentire i complimenti e le congratulazioni delle persone, esaminatori, amici, parenti, pubblico.
12) Quando si è soddisfatti del risultato, cristallizzare la scena in una diapositiva e poi spostarla alla propria destra
13) Ora si ha la prima diapositiva a sinistra, la seconda in alto e la terza a destra
14) Fare scendere la seconda diapositiva e disporla in mezzo alle altre due
15) Unire le tre diapositive una accanto all’altra, senza sovrapporle, creando un’unica diapositiva
16) Unire il lembo sinistro al lembo destro formando un cilindro con le immagini all’esterno
17) Fare roteare il cilindro in senso orario in modo che scorrano le immagini in sequenza cronologica 
18) Fare aumentare la velocità di rotazione del cilindro e farlo sollevare di circa 50 cm
19) Fare avvicinare il cilindro fino alla verticale della testa
20) Effettuare un respiro profondo fare restringere il cilindro e farlo discendere nella testa e all’interno del corpo facendolo girare vorticosamente fino a che si disperde nel corpo

_____________________________________________________ _

1 commento:

  1. Grazie e buona consapevolezza. Farò tesoro delle tecniche descritte Lucio

    RispondiElimina